Scuola dell'infanzia


UNA SCUOLA DELL'INFANZIA CATTOLICA A FIRENZE

EDUCAZIONE AL VERO, AL BUONO E AL BELLO

L'età della scuola dell'infanzia è la più importante per la costruzione della personalità. Il bambino è aperto e ricettivo di tutto quanto viene proposto. Ci si prefigge quindi di stimolare la curiosità per aprire i piccoli al vero, al buono e al bello, aiutandoli ad acquisire sane abitudini di vita. 

Ogni attività sarà una rete di campi di esperienza integrati, in un clima gioioso che favorisce la crescita armoniosa dei bambini, in un susseguirsi di attività che tendono a sviluppare le potenzialità di ciascuno.

Si abilita quindi il bambino ad acquisire gli strumenti atti a decodificare i messaggi e le informazioni che riceve sotto forma di campi d'esperienza, di gioco, di simboli, immagini, suoni, perché possa rielaborare ogni esperienza vissuta.

La scuola dell'infanzia è divisa in due classi secondo l'età dei bambini: la prima sezione è da 2½ anni a 3 anni e la seconda sezione è da 4 anni a 5 anni. Si accettano i bambini “anticipati”, che compiano 3 anni entro il 30 aprile.

Attività formativa

Il corpo e il movimento - L'educazione alla salute sarà avviata fornendo, in modo contestuale alle esperienze di vita, le prime conoscenze utili per una corretta gestione del proprio corpo, in modo da promuovere l'assunzione di positive abitudini igienico-sanitarie. 

Forma privilegiata dell'attività motoria è il gioco che sostanzia e realizza nei fatti il clima ludico della scuola dell'infanzia adempiendo alla funzione cognitiva, socializzante e creativa. Anche ai soggetti disabili e/o che presentano un handicap psico-fisico, è offerta la possibilità di partecipare alle attività motorie programmate, sviluppando percorsi originali ed evitando occasioni di esclusione.

I discorsi e le parole - Primo compito sarà di arricchire il patrimonio linguistico, fornendo informazioni relative all'ambiente che ci circonda, promuovendo l'osservazione e la comprensione del mondo naturale e sociale. Nelle diverse situazioni di handicap è favorita la più ampia partecipazione alla comunicazione, all'ascolto, al dialogo, al silenzio.

Lo spazio, l'ordine, la misura - Sviluppare le capacità di osservazione, condurre a riconoscere uguaglianze, differenze, analogie, a riflettere, confrontare, simbolizzare, classificare, ordinare e contare, raggruppare intuizioni quantitative e topologiche. A ciò si aggiunge l'opportunità di sviluppare la capacità di progettare e inventare. Per i bambini con difficoltà logico-matematiche verrà proposto un percorso educativo e didattico basato su un più costante ed intensivo riferimento ed aggancio alla concretezza, con l'eventuale impiego di materiali e sussidi finalizzati.

Le cose, il tempo, la natura - Particolare attenzione sarà riservata alla promozione di esperienze relative al rapporto individuo-ambiente. Si tenderà a suscitare la curiosità, la spinta ad esplorare e capire, il gusto della scoperta e a cogliere il tempo attraverso le attività ricorrenti della giornata scolastica all'interno della scuola dell'infanzia.

Attività significative

Di seguito ecco un elenco delle principali attività della scuola dell'infanzia dell'Istituto Del Sacro Cuore di Firenze:
  • Lezioni di inglese da un'insegnante madrelingua;
  • Educazione motoria;
  • Educazione musicale;
  • Nell'ultimo anno di Scuola dell'Infanzia inoltre, è previsto un primo approccio al computer e ai linguaggi multimediali;
  • Durante l'ultimo anno si sviluppano tutti i prerequisisti. Inoltre è prevista la frequenza metodica dell'insegnante di prima elementare che potrà così essere conosciuta dai bambini e a sua volta potrà conoscere ogni bambino nella sua personalità, nei suoi traguardi didattici, nelle sue problematiche;
  • Nel pomeriggio la possibilità di usufruire di attività extracurriculari: atletica e studio di strumenti musicali. Dalle ore 16 alle ore 17 un'ora in più di sorveglianza, oltre l'orario scolastico;
  • Particolare attenzione e cura viene data all'accoglienza dei bambini al momento dell'arrivo a scuola. A questo proposito l'inizio dell'anno scolastico per i nuovi iscritti è sempre di qualche giorno prima degli altri. Il tempo dell'inserimento è graduale, personalizzato per quanto sia possibile, e comunque tende a non superare i 7 giorni.

Criteri e Strumenti di Valutazione

La valutazione dei livelli di sviluppo prevede:
  • Un momento iniziale volto a delineare un quadro delle capacità con le quali si accede alla scuola dell'infanzia;
  • Dei momenti intermedi alle varie sequenze didattiche, che consentano di modificare ed individualizzare le proposte educative e i percorsi di apprendimento;
  • Dei bilanci finali per la verifica degli esiti formativi, della qualità dell'attività educativa e didattica e del significato globale dell'esperienza scolastica.

Per ulteriori dettagli circa l'attività della scuola d'infanzia chiamare il +39 055 6811872
Share by: